Ragù di carne al Taurasi

ragù di carne al vino rosso taurasi

Questo è un ragù preparato con carne macinata, adatto a qualsiasi tipo di pasta ma si sposa ottimamente con quella fatta in casa, dalla consistenza ruvida, poiché assorbe meglio il condimento; può essere, però, anche un eccellente ripieno per cannelloni e lasagne.

In questa presentazione l’ho voluto provare con le pappardelle al cacao (la ricetta la trovi qui) ed è stato un trionfo di sapori. Il Taurasi, inoltre, col suo gusto strutturato, ha donato spessore al ragù conferendo sentori leggermente fruttati che hanno esaltato l’aroma di cacao protagonista delle pappardelle.

Lo consiglio soprattutto agli amanti della buona tavola perché il suo sapore intenso ma ben equilibrato conquisterà ogni papilla con la sua cremosità.

Preparazione 10 min
Cottura 40 min
Tempo totale 50 min
Portata Portata principale
Cucina Italiana
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 500 gr. di ottimo macinato misto di vitello e maiale
  • 50 gr. di guanciale a cubetti
  • 125 ml. di Taurasi
  • 250 ml. di panna anche senza lattosio, volendo
  • 50 gr. di mandorle tritate grossolanamente
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 cucchiaio raso di amido di mais
  • 2 foglie di alloro
  • 2 cucchiai di olio evo
  • Sale a gusto personale
  • Pepe a gusto personale

Istruzioni
 

  • Iniziamo col rosolare, a fiamma bassa, i cubetti di guanciale in un velo d’olio profumato con le foglie di alloro, appena comincerà a sudare aggiungiamo il macinato ben sgranato, l’olio e, alzando la fiamma portandola media, mescoliamo con una spatola di legno finché non sarà ben rosolato.
    ragù di carne macinata e guanciale
  • A questo punto, togliamo le foglie che avranno già regalato il loro aroma, aggiungiamo alla carne la polvere di cannella e l’amido che ci aiuterà a rendere il ragù più denso, aggiustiamo di sale e pepe e copriamo col vino.
  • Lasciamo cuocere a fuoco lento per una ventina di minuti girando di tanto in tanto con una spatolina di legno.
    ragù di carne macinata
  • Trascorso questo tempo aggiungiamo la panna e lasciamo addensare per una decina di minuti.
  • Nel caso la salsa dovesse risultare troppo densa, potremo aggiungere qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta.
  • Nel frattempo avremo lessato le nostre pappardelle che non aspettano altro che essere condite col nostro ragù.
  • Una generosa spolverata di mandorle tritate, da usare come formaggio grattugiato, andrà ad arricchire e decorare il nostro piatto.
    ragù di taurasi con pappardelle al cacao

Ti piacerebbe avere tante nuove ricette sempre a portata di mano?

Ricette consigliate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vota la ricetta