Frittata di asparagi

frittata di asparagi
Si fa presto a dire “frittata” quasi fosse un piatto banale, per rimediare una cena all’ultimo momento o un secondo veloce quando non si ha tempo da dedicare ai fornelli.

La frittata, invece, ha un suo posto d’onore nella cucina perché, per quanto semplice nella preparazione, ha, tuttavia, le sue regole per essere perfetta nella cottura, nel gusto e nella presentazione.

Inoltre ci può regalare una gustosa base per altri ingredienti, come nella presentazione di oggi: frittata con gli asparagi.
Un connubio strepitoso, una vicendevole esaltazione di gusti.
Presentata calda o fredda è ottima come piatto unico serale, in trancetti può accompagnare un antipasto o servita come secondo piatto.

Ma vediamo, ora, come procedere per ottenere una gustosa frittata.

Preparazione 10 min
Cottura 20 min
Tempo totale 30 min
Portata Secondo piatto
Cucina Italiana
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 5 uova
  • 400 gr. di asparagi
  • 50 gr. grana grattugiato
  • Sale a gusto personale
  • pepe a gusto personale
  • 4 cucchiai di olio evo circa 30 gr.
  • Padella diam. 26

Istruzioni
 

  • Iniziamo con l’acquistare asparagi freschissimi e sodi, meglio se quelli selvatici poiché il loro sapore è più deciso ma anche i normali vanno benissimo. Laviamoli sotto acqua corrente e, se le punte dovessero essere troppo sporche di terriccio, lasciamoli in una bacinella piena d’acqua fredda in ammollo per qualche minuto, scuotendoli leggermente.
  • Una volta ben puliti, tagliamo il gambo finale per circa 5 cm. eliminando, così, la parte legnosa e con un pelapatate eliminiamo la parte coriacea fino quasi alla metà della lunghezza (ovviamente questa operazione non sarà necessaria per gli asparagi selvatici essendo molto più sottili e teneri). Se il fusto è molto doppio lo tagliamo per metà.
  • Intanto portiamo a bollore, in una pentola capiente, l’acqua aggiungendo 2 o 3 cucchiaini di sale. Immergiamo gli asparagi e lasciamo cuocere per 3 min. se abbiamo gli asparagi selvatici, 8-10 min. se, invece, stiamo trattando quelli normali dal fusto più ampio. Il tempo di cottura, quindi,varia a seconda della loro grandezza, comunque, l’importante è che non sia esagerata e rimangano leggermente croccanti.
  • Immergiamo gli asparagi e lasciamo cuocere per 3 min. se abbiamo gli asparagi selvatici, 8-10 min. se, invece, stiamo trattando quelli normali dal fusto più ampio. Il tempo di cottura, quindi, varia a seconda della loro grandezza, comunque, l’importante è che non sia esagerata e rimangano leggermente croccanti.
  • Una volta cotti, li scoliamo e li versiamo in un recipiente colmo di acqua fredda o va benissimo anche il getto del rubinetto sempre con acqua fredda: ciò farà sì che il colore resti intenso e non creeremo shock termici alle uova della nostra frittata.
  • Ora che gli asparagi sono pronti non ci resta che battere le uova in una terrina, aggiungere il grana grattugiato, aggiustare di sale e pepe e versare il battuto in una padella oliata.
  • A questo punto aggiungiamo i nostri asparagi. Lasciamo cuocere a fiamma bassa e, dopo qualche minuto, controlliamo la cottura sollevando il bordo con una spatola.
  • Appena sarà dorata la parte inferiore, e quella superiore non più liquida, aiutandoci con un coperchio o un piatto più largo della nostra padella, giriamo la frittata e lasciamo cuocere per qualche minuto ancora, fino a doratura.
    frittata in padella
  • Frittata pronta per essere gustata!………Più facile a fare che da spiegare!!!!
    frittata

Note

Un’idea in più:
Conserviamo l’acqua di cottura degli asparagi, potrà essere utile per portare a cottura un ottimo risotto agli asparagi che potrà, eventualmente, accompagnare la nostra frittata!!

Ricette consigliate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota la ricetta