Fusilli avellinesi al ferretto con melanzane e pomodorini

Fusilli avellinesi al ferretto con melanzane e pomodorini

Una pasta di pura semola di grano duro ed acqua, come vuole la tradizione, due semplici ingredienti per questi fusilli di origine irpina.

 Il fusillo al ferretto, o Avellinese, un “ricciolo stretto” e mani sapienti che si tramandano una ricetta tanto semplice quanto gustosa e versatile.

Presente in tutto il Meridione d’Italia con varianti regionali, è una pasta  fresca preparata rigorosamente a mano e, nella tradizione avellinese, realizzata con l’ausilio del “ferretto”, ossia un ferro ottenuto da una stecca di vecchi ombrelli o di un ferro da calza.

Bontà e tradizione…ogni fusillo racconta una storia che si ripete nei gesti tramandati da generazioni, gesti semplici ma che sanno di esperienza.

Comunque siano preparati, i fusilli sono il piatto tradizionale delle domeniche e delle feste, conditi con ragù o, d’inverno, “al tegamino” con l’aggiunta di mozzarella e poi gratinati al forno…una bontà unica, con tanta mozzarella filante e pomodoro!

Anche d’estate, però, non si rinuncia a questa delizia utilizzando condimenti freschi.

Oggi li prepariamo con pomodorini, basilico e melanzane fritte.

Tutto il sapore ed il profumo dell’estate in un piatto bello e buono, che sa di famiglia e fa subito gioia di stare a tavola.

Preparazione 30 min
Cottura 14 min
Tempo totale 44 min
Portata Portata principale
Cucina Italiana
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 320 gr. di fusilli avellinesi al ferretto secchi 500 gr. se freschi di semola di grano duro
  • 400 gr. di pomodorini Piccadilly e Ciliegini rossi
  • 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva varietà Ravece
  • Olio di arachidi abbondante per friggere
  • 2 melanzane medie
  • basilico fresco
  • 1 scalogno
  • sale a gusto personale
  • pepe a gusto personale

Istruzioni
 

  • Iniziamo col mettere l’acqua sul fuoco, in un’ampia pentola, per lessare la pasta.
  • Per la cottura è necessaria un’abbondante quantità di acqua (circa 5 litri) sia nel caso in cui scegliamo pasta fresca che secca, evitiamo, così, una concentrazione di amido troppo alta che la farebbe “incollare”.
  • Intanto che l’acqua arriva a bollore, laviamo i nostri pomodorini, le melanzane ed il basilico.
  • Tagliamo le melanzane a dadini, mettiamole sotto sale per almeno una quindicina di minuti.
    tagliare le melanzane a dadini
  • Poi strizziamo, infariniamo e friggiamo in olio di arachidi abbondante.
    friggere le melanzane
  • In un’ampia saltapasta versiamo 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e scalogno.
  • Appena lo scalogno inizierà ad imbiondire aggiungere i pomodorini tagliati in 2 o 4 parti, a seconda della grandezza, e le melanzane fritte e sgocciolate.
    melanzane e pomodorini nella saltapasta
  • Aggiustare eventualmente di sale.
  • Intanto saliamo l’acqua che sarà giunta a bollore e portiamo a cottura i fusilli.
  • I tempi di cottura varieranno se si tratta di pasta secca (circa 14min. ma meglio attenersi ai tempi consigliati sulla confezione) o di pasta fresca (6-8 min. circa ma preferibile affidarsi all'assaggio).
  • Appena cotti, scolare bene ed unire al condimento, nella saltapasta.
  • Spadelliamo o mescoliamo bene aggiungendo 2 cucchiai di olio crudo, una girata di pepe e tanto basilico fresco.
  • Pronti per essere gustati!
    fusilli al ferretto con melanzane e pomodorini

Note

Un’idea in più: Per l’olio, in questa ricetta, consiglio un Ravece DOP, prodotto in Irpinia; privilegiamo, quindi, un prodotto del territorio seguendo le giuste regole della territorialità dei singoli ingredienti.
Si tratta di un olio dal gusto fruttato intenso, di un bel verde che ricorda le foglie del pomodoro ed il verde del basilico, peraltro il suo profumo é proprio di foglia di pomodoro.
La giusta piccantezza e le note amare, ne fanno un eccellente olio extravergine.
Un olio da apprezzare soprattutto a crudo, modo in cui esprime tutta la sua freschezza.

Ti piacerebbe avere tante nuove ricette sempre a portata di mano?

Ricette consigliate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vota la ricetta